Tecnologia Brush Air

Impregnatrici

Questa tecnologia è studiata al fine di garantire la perfetta impregnazione di elementi in legno che presentano anche lavorazioni come tasche, fresature, tagli inclinati e forature oppure elementi in legno con forme non regolari come ad esempio travature uso fiume, uso trieste. Il trave entrando in macchina attraversa tre fasi di lavorazione:

1 La prima fase è quella che assicura la completa irrorazione dell’impregnante su tutte le superfici del trave.

2 La seconda fase è quella che genera la primaria pulizia dell’impregnante dal pezzo. Nella versione BRUSH-AIR questa funziona avviene per mezzo di un circuito a ventilazione forzata che alimenta 3 lame d’aria. L’impregnate in eccesso viene letteralmente soffiato e tolto dal trave seguendo anche le zone più interne ricavate per taglio, fresatura e foratura. Questa tecnologia assicura una perfetta finitura priva di sgocciolature e accumuli di impregnante anche nelle aree più difficoltose. I quattro supporti per i generatori di lame d’aria sono regolabili con un comando esterno secondo le direzioni x e y per regolare la distanza dal generatore di lama di aria in funzione del diametro del pezzo da lavorare. I rulli sottostanti sono del tipo a dischi in materiale plastico antiaderente. Un dispositivo fotosensibile rileva la presenza del pezzo e comanda l’apertura dell’elettrovalvola che alimenta i generatori di lame di aria, le lame d’aria sono sezionate in modo che si possono aprire e chiudere alcuni settori in funzione delle dimensioni del pezzo al fine di ottimizzare il consumo di aria.

Nella versione BRUSH-AIR PLUS le 3 lame d’aria vengono precedute da un set di 4 spazzole controrotanti per una rimozione ed una spalmatura dell’impregnante perfetta.

3 La terza fase è quella che genera la FINITURA dell’impregnante sul pezzo. È ottenuta tramite un set di  4 o 5 spazzole controrotanti che lambiscono le superfici esterne del legno asportando meccanicamente l’impregnante in eccesso.

 

 

DETTAGLI PRODOTTO

VIDEO